Salerno, Tadeusz Kantor e Bruno Schulz

Si svolge in questi giorni a Salerno la settimana kantoriana, nell’ambito della quale una giornata sarà dedicata a Bruno Schulz. Finalmente potrò vedere lo spettacolo teatrale del Progetto Brockenhaus (qui un trailer) che inseguo da tempo, e poi ci saranno le prime copie di Bruno il bambino che imparò a volare in edizione economica, cioè con copertina morbida e con un prezzo più basso (da qualche tempo era esaurito e Orecchio Acerbo ha deciso di ristamparlo così – per l’arrivo nelle librerie credo bisognerà aspettare ancora un po’).
Qui il programma della rassegna.

Giovedì 5 novembre all’Auditorium Salerno Solidale del Centro sociale, in via Raffaele Cantarella a Pastena, alle ore 19,30 conversazione con Nadia Terranova, “Bruno il bambino che imparò a volare”; alle ore 20,30 Progetto Brockenhaus – Sosta Palmizi presenta “Bruno”, spettacolo vincitore del 22° Festival Internazionale di Teatro di Lugano, dedicato a Bruno Schulz, grande maestro della letteratura polacca del Novecento; regia e interpretazione Federico Dimitri, Elisa Canessa.  È da un racconto di Schulz che Kantor diede vita a “La classe morta”.
Ingresso 10 euro. Info e prenotazioni: colloquisalerno@gmail.com e 393/0589555

locandinakantoriana-208x300