Giugno al contrario

Venerdì 5 giugno 2015, ore 17.30, al Palazzo del Rettorato Sala dell’Accademia Peloritana dei Pericolanti, piazza Pugliatti 1, Messina, si terrà l’incontro Laureate dell’università di Messina dove, eccetto me, ci sarà molta bella gente (per dire insieme che un laureato conta più di un cantante).

Lunedì 8 giugno, a Roma, alle 21.00, si svolgerà invece l’incontro con il circolo di lettura Barbara Cosentino su Gli anni al contrario inizialmente previsto per il 25 maggio.
Il 23 maggio infatti è morta Teresa, una delle persone più importanti della mia vita. Lei avrebbe voluto che continuassi gli incontri sul mio libro, e quando ho potuto l’ho fatto, ma quella sera davvero non mi era possibile. Per prenotarsi se non si è soci basta scrivere un’email a info[at]circolodilettura.it.

Venerdì 12 giugno, a Londra, alle 19.00 alla Italian Bookshop, Enrico Franceschini e io parleremo di 1977 e di Gli anni al contrario. Focaccia di Donna Fugassa per tutti (e ancora grazie a Ornella e a Enrico, ragazzi del ’77; ricordo l’articolo di Franceschini all’uscita del libro, qui invece il suo Avevo vent’anni, pubblicato da Feltrinelli).

Venerdì 19 giugno con Gli anni al contrario sarò invece alla libreria Volare di Pinerolo (To), corso Torino 44, alle 18.00 con Gina e Marco Vola, meravigliosa e storica coppia di una delle librerie più belle d’Italia. Letture di Gisella Bein. Qui la recensione della libreria.

Giovedì 25 giugno, alle 21.00, a Roma, si riformerà un duo con un precedente: con Marco Peano riconfronteremo Gli anni al contrario e L’invenzione della madre. Ce l’eravamo già cavata a Calibro, festival di Città di Castello (su Lavoro Culturale è uscito questo racconto della serata), e stavolta saremo con Giordano Meacci e Rossano Astremo. La rassegna è Libri a mollo, il luogo: il Chioschetto di Ponte Milvio in piazzale Ponte Milvio 23, nello spazio antistante a Libri & Bar Pallotta (grazie al libraio Carmelo Calì, @cammielo).

Venerdì 26 giugno alle 21.00 a Osimo (An) a Palazzo Campana, piazza Dante Alighieri 4, presentazione di Gli anni al contrario con Giulia Ciarapica (grazie a Giulia Lavagnoli dell’Istituto Campana e Tiziana Epifani della libreria Il mercante di storie).

Marone Terranova
Ho voluto dedicare qualche riga a ognuno di questi appuntamenti perché ognuno è stato organizzato e pensato con cura, come del resto molti altri fatti finora. E poi ascoltando cosa hanno da dire le persone, agli incontri, mi sorprendo ancora. No, magari non tutte le volte, ma spesso, e quindi continuo volentieri anche se adesso si comincia a rallentare un po’. Bisogna pur starsene a casa a scrivere, come fanno i veri scrittori (questa l’ho copiata a Jonathan Coe che subito dopo aggiungeva: “Il mio prossimo reading è fra due giorni”, in questa antologia sulle umiliazioni degli scrittori, che – a proposito – mi ha regalato un libraio dopo una presentazione). Intanto ho comprato un portatile nuovo, un posto di lavoro su rotaie non si nega a nessuno.

CaLibro 2015 (Gli anni al contrario & Bruno il bambino che imparò a volare)

CaLibro 2015

Molto felice di essere a CaLibro, festival di Città di Castello (Pg) per due incontri, uno con i grandi e uno con i piccoli:

* Venerdì 27 marzo, ore 18.30, Teatro degli illuminati
L’amore al contrario.

Una conversazione fra Nadia Terranova (Gli anni al contrario) e Marco Peano (L’invenzione della madre).

* Sabato 28 marzo, ore 10.30, Laboratorio e Collezione tessile Tela Umbra.
Bruno testagrossa!
Un laboratorio di lettura per bambini dagli 8 anni in su, ispirato al libro di Nadia Terranova, Bruno. Il bambino che imparò a volare (Orecchio acerbo). A cura di Lucia Girelli. Con Annalisa Franchi e con la partecipazione di Nadia Terranova