Appuntamenti di fine agosto

Venerdì 28 agosto 2015, ore 21.00
Giardini di Castel Sant’Angelo, Roma
Con il consueto gruppo dei Libri in testa per una serata fuori stagione intitolata Qui non si tocca. Letture di navigazioni, nuotate, naufragi, nell’ambito della manifestazione Letture d’estate lungo il fiume e tra gli alberi, spazio a cura della Libreria Altroquando, ingresso libero.
Leggeremo, non solo noi, brani marini o d’acqua dolce di Leonardo Colombati, Raffaele La Capria, Virginia Woolf, Cesare Pavese, Cécile Guérard, James Joyce, Giovanni Pascoli, Giovanni Verga, Roberto Michilli.
loc280815

Sabato 29 agosto 2015, ore 18.00, al ristorante “Da Silvana”, località Altipiani di Arcinazzo ci sarà invece la premiazione di questo concorso letterario per racconti inediti arrivato alla quinta edizione, e anche per il quinto anno sono in giuria.

Concorso Letterario Altipiani

Emma di Jane Austen e I libri in testa

Giovedì 21 maggio, consolidando la tradizione per cui nelle ultime stagioni non può mancare una serata dedicata a Jane Austen, con I libri in testa parleremo di Emma al solito orario (19.15) al solito posto (la libreria Altroquando di Roma, in via del Governo Vecchio 82/83).
Quando ho letto questo romanzo la prima volta ero piccola e reduce da scuffie per le più note eroine romantiche e non l’ho apprezzato come quando l’ho ripreso in mano per tradurne la versione a fumetti Marvel (questa, di cui sono molto orgogliosa) – da allora, Emma è la mia odiosetta preferita dell’universo austeniano.
Tenere in piedi tutta una trama con un personaggio detestabile: mica facile, e invece alla fine non solo le vuoi bene, ma ti mancano tutti quegli errori, la loro precisione nel mancare i bersagli.

Qui c’è la locandina della serata, di cui riporto il testo di presentazione del nostro austenologo Giuseppe Ierolli.

Un’eroina piuttosto antipatica, una storia chiusa all’interno di un piccolo paese, una zitella logorroica, un dongiovanni un po’ misterioso, un amico un po’ noioso, un ecclesiastico borioso, un’amica un po’ svampita, per non parlare di un padre ipocondriaco ed egoista. Aggiungete un finale che sembra una parafrasi del classico “e vissero felici e contenti”, ovvero: “i desideri, le speranze, le certezze, le previsioni del piccolo gruppo di veri amici che partecipò alla cerimonia, ebbero pieno compimento nella perfetta felicità di quella unione.”
Ora mettete tutto insieme: ne uscirà quello che è considerato da molta critica, e da molti lettori, il capolavoro di Jane Austen, e, di conseguenza, uno dei capolavori della letteratura mondiale.

Giuseppe Ierolli

loc210515dia

Malerba e la scoperta dell’alfabeto

Il prossimo faccia a faccia dei libri in testa è dopodomani, giovedì 5 marzo, con La scoperta dell’alfabeto di Luigi Malerba. Il libro l’ha scelto Michele Governatori, e infatti il testo della locandina è suo, ma Malerba l’abbiamo amato tutti l’anno scorso, con Salto mortale, quindi la decisione di fare il bis è stata presa all’unanimità.
Anzi, mi sembra il momento giusto per tirare fuori di nuovo il pezzo che avevo scritto su minima et moralia, con l’intervista ad Anna Malerba, che sarà presente alla serata.

Giovedì 5 marzo 2015, ore 19.15 Libreria Altroquando
Via del Governo Vecchio, 82/83 – Roma

L’ingresso è libero

http://www.ilibrintesta.it

I libri in testa e Joyce

Giovedì 13 novembre alle 19.15 alla Libreria Altroquando di via del Governo Vecchio 82/83 insieme ai Libri in testa parleremo di Dedalus (Ritratto dell’artista da giovane), e di James Joyce per il secondo appuntamento della nostra stagione.
Venite e presentatevi con una rosa verde (se avete studiato la sapete; se non avete studiato la saprete).
Qui la locandina con le parole di Elvio Cipollone che ha proposto il libro.

“Porca miseria, che romanzo pieno di libertà”

Per volontà di Michele Governatori, il terzo incontro con i libri in testa stagione 2013/2014 sarà su Salto mortale di Luigi Malerba. Vi racconteremo il libro e anche i salti mortali che ciascuno di noi ha fatto per averlo, dato che è fuori catalogo (cc: rubrica la questua). A proposito, nel sistema bibliotecario romano l’unica copia disponibile per il prestito risulta in giro fino al venti marzo:  è un lettore che verrà alla serata, non è vero?

Giovedì 6 marzo 2014, ore 19.15
Libreria Altroquando
Via del Governo Vecchio, 82/83 – Roma
L’ingresso è libero
http://www.ilibrintesta.it

(Leggete qui la locandina scritta da Michele)

Luigi Malerba
Luigi Malerba

lascari e papaveri

La seconda serata della stagione 2013/14 dei  Libri in testa è dedicata a Amitav Ghosh, alle avventure dei suoi navigatori, ai mille linguaggi che si incrociano sul mare, ai segreti alle storie e alle avventure dell’oceano indiano, insomma: a Mare di papaveri. Tutta colpa di quella lascara di Igiaba Scego, che l’ha proposto e ha scritto l’introduzione alla serata.
Siateci, vi aspettiamo.

Giovedì 23 gennaio 2014, ore 19.15
Libreria Altroquando
Via del Governo Vecchio, 82/83 – Roma
L’ingresso è libero
http://www.ilibrintesta.it

mare_di_papaveri_amitav_gosh_neri_pozza

«Il Manzoni era un signore, malato di nervi, un po’ fissato con la cioccolata… come conservatore ha fatto meno soldi di Moravia e Pasolini e Germi e Fellini…» (Gadda, 1960)

E insomma anche quest’anno ricomincia la stagione dei Libri in testa (ma come chi siamo?). L’autunno inverno 2013/14 prevede quattro serate, quattro faccia a faccia con quattro libri diversi, sempre alla libreria Altroquando di Roma (via del Governo Vecchio 82/83, bisogna entrare nella libreria generalista – non in quella di cinema, che è sempre Altroquando, ma quella di fronte – scendere le scale e finire al piano di sotto dove vi aspettano una graziosa saletta e un bar con birre artigianali alla mescita), tutte di giovedì alle 19.15.

Prendete l’agenda:
14/11/2013: I promessi sposi di Alessandro Manzoni
23/1/2014: Mare di Papaveri di Amitav Ghosh
6/3/2014: Salto mortale di Luigi Malerba
15/5/2014: Mansfield Park di Jane Austen (in occasione del bicentenario della prima pubblicazione)

Circa la serata con cui si inizia, la prossima settimana, la colpevole sono io e porterò fino in fondo la mia imperterrita convinzione che I promessi sposi sia un romanzo divertente e pop dove ci sono l’amore, l’avventura, la sfiga, praticamente tutte le figure retoriche delle lingua italiana e un numero interessante di personaggi ipercontemporanei. Difatti la locandina l’ho scritta scomodando Umberto Eco, e ho intenzione di tirar dentro anche Arbasino, Sciascia e Gadda. Vi tocca venire, ordinare da bere, sedervi comodamente, ascoltare, intervenire e poi decidere se battermi le mani o tirarmi le bucce di banane.


Faccia a faccia coi Promessi sposi
Giovedì 14 novembre 2013, ore 19.15
Libreria Altroquando
Via del Governo Vecchio, 82/83 – Roma
Ingresso libero
http://www.ilibrintesta.it

frontespizio promessi sposi

Trilogia della citta di K.

Scriveremo: «Noi mangiamo molte noci» e non: «Amiamo le noci» perché il verbo amare non è un verbo sicuro, manca di precisione e di obiettività. «Amare le noci» e «Amare nostra Madre» non può voler dire la stessa cosa. La prima formula designa un gusto gradevole in bocca, e la seconda un sentimento.
Le parole che definiscono i sentimenti sono molto vaghe: è meglio evitare il loro impiego e attenersi alla descrizione degli oggetti, degli esseri umani e di se stessi, vale a dire della descrizione fedele dei fatti.

Stasera, discutendo di Agota Kristof da Altroquando con i Librintesta, il mio contributo partirà da questa pagina. Venite.

loc090513

(duecosedue)

Uno, Piccoli maestri: lunedì alla biblioteca Elsa Morante di Ostia alle 10.30 leggo Le streghe di Roald Dahl, uno dei miei libri preferiti di sempre. Non l’avete letto? No? Ma siete matti? Recuperate subito, via. (Qui le prossime iniziative dei Pm).

Due, Librintesta: Giuseppe (aka Pino) Ierolli racconta a Rai Letteratura chi siamo, dove andiamo, cosa ci stiamo a fare. Mi son messa comoda e ho preso appunti anch’io. Enjoy it.