“Il cavedio” a Milano, e anche l’ebook

Dopo il tour estivo e settembrino e la parentesi abruzzese di ottobre, c’era stata una breve pausa ma ora Il cavedio (Fernandel, 2011) is back.
Mercoledì primo febbraio 2012 alle 19.30 io, Francesca Bonafini e Mascia Di Marco ne parleremo alla Nuova Libreria Scaldapensieri (via Don Bosco davanti al n.39 – metro Brenta)

Interverrà Stefano Biolchini del Sole 24 ore.

Intanto, da qualche giorno, Il cavedio è disponibile anche in formato ebook su Bookrepublic. Potete comprarlo qui.

Faccio la valigia per Milano, sperando di non morire di freddo.

Bruno con le ali dei bambini

Il Sistema Bibliotecario Sud Pontino, nell’ambito delle proprie iniziative, celebra la “Giornata della Memoria” che vuole essere un contributo per la promozione di una cultura della Pace e della solidarietà tra i popoli.

In programma:
Sabato 28 a Monte San Biagio e lunedì 30 gennaio sarà presentato il libro “Bruno. Il bambino che imparò a volare” di Nadia Terranova e Ofra Amit (Orecchio Acerbo Editore, 2012). Sarà presente la stessa autrice che nel libro ha voluto ricostruire la vita di Bruno Schulz, ebreo, scrittore, disegnatore e traduttore polacco morto nel 1942 per mano nazista.
La scrittrice Nadia Terranova, studiosa di Bruno Schulz, ha voluto raccontare la storia di Bruno bambino, proprio in occasione del 70° anniversario della sua morte. Schulz nacque in Galizia a Drohobycz (oggi Ucraina) e morì in circostanze poco chiare, ucciso da un ufficiale nazista per ripicca nei confronti di un altro ufficiale dopo aver subito ogni sorta di umiliazione. Il libro racconta l’infanzia di Bruno da dove scaturisce il suo rapporto con il padre Jacob. In questa storia, scritta sapientemente ed abilmente da Nadia Terranova, fantasia e realtà si fondano dando così la possibilità di far conoscere ai bambini una delle pagini più tristi della nostra storia.
(da qui)
Ecco uno dei bellissimi disegni con cui oggi Bruno e io siamo stati accolti a Monte San Biagio.

oggi

Leggendo Bruno per non dimenticare – sabato 28 gennaio

Ogni anno il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria per non dimenticare tutte le vittime dell’Olocausto. Anche Roma in Famiglia, in collaborazione con Orecchio Acerbo Editore e la libreria Passaparola, vuole ricordare questo momento invitando, sabato 28 gennaio, le famiglie di Roma alla lettura di un libro per bambini davvero toccante: Bruno. Il bambino che imparò a volare di Nadia Terranova, con i disegni di Ofra Amit. Bruno è un bambino ebreo e la sua grossa testa lo rende impacciato nei movimenti. Ma da quella testa sono usciti disegni e racconti straordinari. Bruno è infatti Bruno Schulz, poeta e pittore polacco ucciso dai nazisti nel 1942. Il mondo straordinario della sua infanzia, il rapporto con il padre Jakob, la voglia di raccontarsi a matita e il tragico incontro con la follia nazista sono tratteggiati come in un sogno dall’autrice in un libro che, anche grazie alle meravigliose tavole dell’illustratrice, assomiglia ad uno scrigno in cui custodire qualcosa di importante per chi lo legge. Il ricordo e la memoria, appunto, e un pensiero da dedicare a chi ha vissuto quegli anni tristi e assurdi.
Sabato 28 gennaio alle ore 18, nella libreria Passaparola in via della Balduina 122, sarà proprio Nadia Terranova a sfogliare e leggere per i bambini e le loro famiglie alcuni brani del suo libro. Chi volesse poi lasciarsi incantare dai disegni originali di Ofra Amit può farlo fino al 5 febbraio alla Galleria Tricomia in via di Panico 35 (dal martedì al sabato dalle 10 alle 19.30).

( da qui)

Bruno il bambino che imparò a volare

Martedì 24 gennaio a partire dalle 17, sarò ospite a Fahrenheit su Radio Tre per parlare di Bruno il bambino che imparò a volare.

Mercoledì 25 gennaio alle 16 ne parlerò invece a L’Aquila, alla Casa del Teatro di piazza D’Arti. Qui l’invito.

Giovedì 26 gennaio 2012 alle 18.00 alla Biblioteca Europea di via Savoia 13/15 (Roma) a presentare Bruno saremo io, Ofra Amit, Francesco M. Cataluccio e Jaroslaw Mikolajewski.

Vi ricordo anche l’appuntamento di venerdì 27 gennaio alle 17.30, quando Ofra Amit firmerà copie del libro alla Galleria Tricromia (via di Panico, 35), dove c’è la mostra con le sue – splendide – tavole. Spero di esserci anch’io.

Sul sito di Orecchio Acerbo la rassegna stampa aggiornata: qui.

Bruno in mostra alla galleria Tricromia dal 15 gennaio al 5 febbraio 2012

Domenica 15 gennaio alle 10.00 sarò alla galleria Tricromia insieme a Fausta Orecchio per l’inaugurazione della mostra con le tavole originali di Bruno. Il 27 gennaio alle 18.30 tornerò insieme a Ofra Amit.

Domani il libro arriva ufficialmente in libreria e intanto sul sito della casa editrice potete leggere le prime recensioni: qui.
Ofra presenta Bruno sul suo blog, leggetela. E buona giornata con le ali a chi passa di qua.

di donne indifferenti e un po’ qualunque

Un po’ di cose.

* Questione di giorni: Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio Acerbo) sta per arrivare in libreria, se ne comincia a parlare qui e qui.

* Vi segnalo anche le ultime recensioni che ho scritto per SettePerUno, ovvero tutti i film di Natale. Innanzitutto qui Midnight in Paris al cinema (“la miglior fiaba di Natale che si possa raccontare a uno scrittore”). E poi  le revisioni infinite da sottocoperta sul divano: qui È ricca la sposo e l’ammazzo e qui A piedi nudi nel parco.

* E infine benvenuti nella mia testa: vi presento il singolo che anticipa il nuovo album del Teatro degli orrori, cosicché anche voi possiate passare la giornata a cantare io cerco te io cerco te io cerco te.