Bruno comincia a volare

Due giorni fa è uscito dalla tipografia Bruno il bambino che imparò a volare: è un racconto sulla vita di Bruno Schulz, l’ho scritto io, l’ha illustrato Ofra Amit, lo pubblica Orecchio Acerbo.
Sarà in libreria l’11 gennaio, ieri però ha avuto il suo battesimo ufficiale all’università di Roma Tre, a un laboratorio di letteratura per l’infanzia tenuto dal prof. Lorenzo Cantatore. Pochi minuti prima di entrare in aula ho fatto un bel respiro e mi sono seduta sui gradini del piccolo cortile.


E poi Fausta Orecchio ha raccontato la storia della casa editrice, io il mio amore per Bruno e Le botteghe color cannella, e tutti insieme (anche grazie agli interventi di Paolo Cesari) l’incontro editoriale da cui è nato il libro. L’incontro doveva durare due ore, e invece abbiamo sforato di un’altra perché ci sono state tante domande e gli argomenti sembravano infiniti, dagli episodi della vita di Schulz alla genesi di un albo illustrato a una riflessione sul mercato dei libri e le sue strane logiche.

E oggi si fa il bis: al Pigneto, il mio quartiere, in via Fortebraccio 1, apre una libreria-associazione culturale: Libri invisibili. Uno spazio voluto e gestito da editori di qualità. Si inaugura a partire dalle 18.30 e si parlerà anche di Bruno. Ci sarò anche io e chi viene potrà comprare in anteprima le prime copie.

3 thoughts on “Bruno comincia a volare

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...