“Io per vivere ho fatto l’operaio, va benissimo. Di cosa vivono tutti gli altri poeti? Hanno rubato? Assassinano?”

Il 23 febbraio è morto Luigi Di Ruscio, poeta e operaio, nato a Fermo nel 1930 ed emigrato in Norvegia nel 1957.
Scriveva per dare voce a chi non ce l’ha.

Potete leggere qui alcune sue poesie, mentre questo è il sito ufficiale.
Un suo titolo è stato Non possiamo abituarci a morire.
Ciao Luigi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...