(anticipo di) forchettata di cavoli miei

Nelle pagine qui a fianco, in cui racconto a chi passa di qua chi sono e cosa faccio, ci sono due nuove nate: libri per ragazzi e romanzi.

Prima di fare solo la scrittora, quando bazzicavo altri mestieri che avevano a che fare coi libri, ho lavorato per un po’ anche nell’editoria per ragazzi. Da allora non ho più smesso: quando entro in una libreria non manca mai una visita al settore da cui esco felice e carica di libri come, appunto, una bambina – e puntualmente alla cassa: “Pacchetto? Sono un regalo?” “No, sono per me”. Perché pochi, troppo pochi, fra gli scrittori che si vantano d’essere contemporanei si accorgono delle chicche nascoste in quegli scaffali? Di quanto sia importante e proficuo averne contatto e conoscenza, anche solo per trasportare quell’universo nella propria scrittura “per adulti”?
E insomma l’anno scorso mi viene l’idea di un libro per ragazzine che raccontasse in una forma un po’ insolita la vita, da dodicenni, di alcune scrittrici che ho amato, ne parlo con Patrizia Rinaldi che aveva appena vinto l’Elsa Morante Ragazzi e ho la fortuna di avere come amica, l’idea la entusiasma, propone a sua volta le sue scrittrici e ci mettiamo a scrivere. Ne viene fuori un libro che sarà presentato a marzo in occasione della fiera di Bologna e sarà indirizzato, come direbbe Patrizia, sia ai bambini che ai bambini cresciuti. Grazie all’editore Sonda per averci scommesso e creduto senza riserve.

Romanzi. A giugno uscirà per Fernandel un romanzo a quattro voci in cui credo molto, scritto insieme ad altre tre autrici. Ciascuna di noi ha dato voce a un personaggio diverso che si attorciglia con gli altri in un’unica storia. La copertina è bellizzzzzima e questi mesi che mi separano dall’averlo fra le mani mi sembrano infiniti. Ci stiamo ancora lavorando e non vedo l’ora di potervi dire di più.

E insomma. Con qualche sorriso, interessanti equilibri precari, occhi bene attenti e un’ipotesi di primavera seria e fanfarona insieme, senza soluzione di continuità. Un po’ così, insomma.

(l’immagine viene da qui)

luoghi belli su cui posare occhi, orecchie e polpastrelli

Dai miei girellonzoli dentro e fuori la rete un po’ di segnalazioni da condividere:

  • Scissorhands20th: un tributo originale per celebrare i vent’anni dall’uscita del burtoniano Edward Mani di Forbice. In questo blog diversi artisti sono stati invitati a omaggiare la fiaba con una loro illustrazione: il risultato è variegato e festoso per chiunque l’abbia amata (io ero in piena preadolescenza e uscii dal cinema deliziata ma anche delusa: Johnny Depp era troppo truccato per poterne ammirare la figaggine come avevo sperato).
  • Un video di Lisa Hannigan che è anche un omaggio implicito alla meraviglia dei pop up. Da qualche mese sono incantata da certi pop up, tipo quello di Benjamin Lacombe che mi sono regalata prima di Natale. Grazie alla mia amica S., fonte inesauribile di chicche.
  • La mia passione per gli illustratori mi porta continuamente di blog in blog. Oggi voglio segnalare quello di Oscar Sabini, autore fra l’altro della copertina di uno dei miei libri preferiti degli ultimi anni, Piano Forte di Patrizia Rinaldi (Sinnos).
  • Romani: bisogna andare a teatro a vedere Eleonora Danco. Oggi è l’ultimo giorno di Sabbia al Teatro dei Comici. Non perdetevi questa artista straordinaria.
  • Consigli di lettura 1: ho dedicato due giorni a studiare la strana figura della bellissima musa dei preraffaelliti Elizabeth Siddal grazie a una graphic novel di Marco Tagliapietra, Elizabeth, 001 edizioni (splendidi disegni e ottima ricostruzione), e grazie a una piccola edizione delle sue poesie, Il vero amore non ci è concesso, edizioni Panda.
  • Consigli di lettura 2: Silvina Ocampo, Un’innocente crudeltà, racconti ristampati da poco dalla Nuova Frontiera. Borges diceva che tra Silvina e il marito, lo scrittore Adolfo Bioy Casares, era lei il genio. Calvino dopo averla letta puntò i piedi: “Bisogna stamparla subito”. Io vi lascio con una sua foto. Sono a metà del libro e già la amo alla follia.

calendario gennaio-febbraio 2011

Un po’ di date e luoghi dove mi trovate nelle prossime settimane.

PRESENTAZIONI MIE:

PRESENTAZIONI DI LIBRI ALTRUI:

  • 26 gennaio, ore 17.30, libreria Mondadori, via Piave 18, Roma
    Presento il libro di Mario Gelardi Liberami dal male. La vera storia di Marco Martese, edizioni Ad Est dell’Equatore. Saranno presenti l’autore e Pino Strabioli.
  • 31 gennaio, ore 18.00, libreria Fanucci, piazza Madama 8, Roma
    Presento il libro di Alessandro Gallo Agguantame, edizioni Il punto di partenza. Sarà presente l’autore. A seguire aperitivo.
  • 25 febbraio, ore 18.00, libreria Fanucci, piazza Madama 8, Roma
    Presento l’esordio di Mascia Di Marco, Nel cemento, edizioni Fernandel. Sarà presente l’autrice e interverrà la libraia Antonietta Baiocco. A seguire aperitivo.

Da spettatrice invece mi trovate sicuramente a sentire Cristina Donà che presenta il suo nuovo album alla Feltrinelli di via Appia il 25 gennaio alle 18 e Luigi Bernardi che parla del suo nuovo libro con Giancarlo De Cataldo allo spazio Fandango il 2 febbraio alle 17.30.
Il 13 febbraio fate un salto al Micca Market dalle 18 in poi: Isabella Borghese espone e vende la sua collezione Livres e Bijoux in Cousin, gioielli ispirati ai libri di cucina. Madrina della collezione è la nostra antologia Scrittori in cucina, ideata e curata da me e Francesca Bonafini per le edizioni Jar.
See you soon.