4 thoughts on “quel dettaglio che fa la differenza

  1. Quando la fantasia costruisce castelli in aria parte sempre dalla baracca della vita, altrimenti non avrebbe alimento. C’è sempre un filo, più o meno sottile, che lega la realtà alla fantasia.

    1. Sì ma la metafora è sua: baracche>castelli (non è il cosa, è il come – quasi sempre, per me. Le cose da dire sono due tre, sempre le stesse, è il come che fa la differenza).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...